AUTOSTRADE PER L’ITALIA: TOTALMENTE FUORI LUOGO INTERPRETARE LE NOSTRE LETTERE AL COMMISSARIO COME AZIONE INTERDITTIVA DELLA RICOSTRUZIONE DEL PONTE

AUTOSTRADE PER L’ITALIA HA LAVORATO FIN DA SUBITO A UNA SOLUZIONE PER LA RICOSTRUZIONE CHE GARANTISCE TEMPI MOLTO CONTENUTI

Roma, 23 novembre 2018 – In merito agli articoli pubblicati stamane dal Secolo XIX e da La Stampa, Autostrade per l’Italia chiarisce che quanto correttamente riportato si riferisce a una lettera di accompagnamento del progetto definitivo inviata dalla società al Commissario in data 15 ottobre 2018, in esecuzione degli impegni previsti dalla Convenzione. Successivamente Autostrade per l’Italia ha ulteriormente sviluppato il progetto fino al livello esecutivo e ne ha data pronta comunicazione al Commissario. Interpretare tali lettere come azione interdittiva della ricostruzione del Ponte è totalmente fuori luogo. Fin dai primi momenti dopo la tragedia, Autostrade per l’Italia ha lavorato a una soluzione di ricostruzione in linea con le aspettative delle Autorità locali e che garantisce tempi di ricostruzione molto contenuti.